L’X&O della Spagna a EuroBasket 2015

La Spagna vincitrice di EuroBasket 2015 nel corso della manifestazione ha usato massicciamente un gioco offensivo in grado di esaltare le caratteristiche dei propri giocatori, muovendo la difesa nei primi secondi dell’azione fino ad arrivare a un pick & roll centrale tra playmaker e centro. Un gioco molto elementare la cui efficacia è basata sul timing dei movimenti dei giocatori, oltre al talento cristallino di giocatori come Llull e Rodriguez nel creare palla in mano per se e per i compagni.

Continua a leggere

Superbasket N°9 Anno XVIII 28/02-06/03 1995

E’ un numero dedicato alle preview delle finali di Coppa Italia che verranno assegnate a Bologna. In cover c’è l’immagine del trofeo e le foto dei protagonisti più attesi (Dean Garrett, Petar Naumoski, Dejan Bodiroga e Steve Burtt).

Continua a leggere

Non tutti sanno che…

Agosto è l’unico mese l’anno in cui si può azzardare a dire che la NBA sia in vacanza. Passato il draft, siglati i colpi di mercato e passate le varie summer league non c’è nulla di cui parlare, se non “frivolezze”.

“Non tutti sanno che…” è questo. Una frivolezza. Una raccolta di curiosità sulla NBA. Qui trovate i primi quattro episodi di questa rubrica.

Continua a leggere

#WeAreFamily e #SiamoQuesti. Riflessioni sull’Italbasket a un mese da Euro2015

Lo ammetto candidamente e senza vergogna: ho grandi aspettative per questa Nazionale che si prepara per EuroBasket 2015 con il sogno di strappare il pass per i giochi di Rio 2016, a 12 anni di distanza dalla nostra ultima partecipazione (medagliata) alle Olimpiadi.

Continua a leggere

Superbasket N°5 Anno XXXIII 2/8 febbraio 2010

La cover della rivista è per Andrea Bargnani e lo strillo recita “E’ ARRIVATO IL MAGO. Arrivato alla quarta stagione NBA, Andrea Bargnani vale 17 punti di media.”

Continua a leggere

Le migliori scelte di sempre all’#NBADraft

Lo scorso anno, poco prima del Draft, presi in esame le peggiori scelte di sempre all’NBA Draft, pick per pick nel corso degli anni.

Ora è giunto il tempo di andare a vedere quali sono state invece le migliori scelte di sempre, riscoprendo idoli di gioventù, personaggi mitologi con il pensiero rivolto a quelle dozzine di GM ancora oggi sono lì a mangiarsi le mani per non aver avuto quel pizzico di lungimiranza o fortuna in più che avrebbe cambiato il destino delle proprie franchigie.

P.S.: ho preso in considerazione solo i primi 30 pick, con un disclaimer: è dal 2003 che le squadre sono 30, a metà anni 80 erano 24 per cui può non sorprendetevi se qualche giocatore scelto oltre la 24 possa essere scivolato al 2° giro. Per gli “Steal of the Draft” magari un giorno scriverò qualcosa.

Let’s begin!!!

Continua a leggere

Final Four 2015 Preview – No Cinderella Allowed

Le Final Four NCAA spiegate bene…

Quel che passa il convento...

header march madness 2015

John Calipari, Kentucky. Bo Ryan, Wisconsin. Tom Izzo, Michigan State. Mike Krzyzewski, Duke.

Quattro allenatori e quattro atenei che hanno fatto la storia del college basket. Quattro delle squadre più forti e continue dell’ultimo decennio. Sono loro che il prossimo 4 e 6 aprile si sfideranno per il National Championship al Lucas Oil Stadium – casa dei Colts della NFL – di Indianapolis, Indiana.

Molto spesso le previsioni, di esperti e non, del torneo NCAA vengono rivoltate come un calzino dalle cosiddette cinderella, quelle squadre cioè che esplodono come fiori a primavera e con un upset dopo l’altro si presentano al gran finale delle Final Four contro i pronostici di tutti, appunto. Ma diciamoci la verità, una cosa è divertirsi ad imprecare e strappare il proprio bracket durante i primi due giorni del torneo, dove regna sovrana l’anarchia di sedici partite condensate in poche ore. Un’altra è ritrovarsi all’appuntamento…

View original post 2.131 altre parole

La Triple Post Offense nel basket di oggi è obsoleta?

Phil Jackson è considerato il più grande allenatore della storia del gioco e dal 1990 al 2010 le sue squadre hanno vinto 11 dei 20 campionati che si sono stati disputati. Nella sua carriera da capo allenatore NBA ha usato esclusivamente i precetti della Triple Post Offense per dare un’identità alle proprie squadre, valorizzare il talento superlativo delle sue stelle e quello dei gregari.

Continua a leggere

Superbasket N°40 Anno XXII – 5/11 ottobre 1999

Il titolo della rivista in copertina recita “Gli Eroi dei 2 Mondi” parlando di Esposito e Rusconi a 4 anni di distanza dalla loro avventura NBA. Sempre nella cover il titoletto “Colpo di scena nella NBA: Pippen a Portland” e un immagine di Paolo Moretti, campione ritrovato.

Continua a leggere