Robe da non credere

Nemmeno il tempo di andare in aiuto di Mike Brown e professare calma che il Front Office dei Lakers lo manda a casa, dopo 5 partite di stagione regolare.

A sorpresa, perchè nonostante tutto, dicono, che i giocatori non ne avevano ancora chiesto la testa e il GM, Kupchzacagjsupercazzola lo stava difendendo a spada tratta con i media e con la dirigenza.

Invece… caput!!!!

A me sembra tanto una follia, di quelle che intendevo, nel pezzo precedente, come zozzonerie per creare alibi ai giocatori e dirigenza che adesso si nasconderanno dietro ad un dito.

Se i Lakers falliscono? Colpa di Brown che ha impostato male la squadra. Se i Lakers vincono? Merito di Buss che ha premuto il grilletto.

Posso capire se questa situazione stagnasse fino almeno ad anno nuovo, invece questa decisione mi sembra di stampo prettamente calciofilo italianeggiante, dove, se in meno di un mese non fai risultato e contenti i tifosi, ti danno il benservito.

Ed ora spunta già il toto-sostituto: tra i candidati spuntano i nomi di McMillan (tanto vale allora continuare con Brown…), Sloan (che tempo 10 gg ha già attaccato al muro Kobe, inculato Gasol, vietato a Metta World Peace di entare nello spogliatoio ecc…), D’Antoni (non ha saputo gestire Melo, non credo abbia vita più facile con Kobe e Howard insieme per giunta) e Stan Van Gundy. Si non è uno scherzo, dicono che anche il coach-mentore-ripudiato da Howard (e viceversa) sia in lizza.

Pagherei di tasca mia per farlo succedere, non perderei un solo minuto di tutta la stagione Lakers.

Tornando a Brown: 5 partite? Mah, probabilmente era una decisione che Buss voleva prendere anche qualche mese fa, e ha solamente trovato il pretesto giusto per attuarla il prima possibile.

Mi pare una mossa, checchè ne dicano i tifosi più facinorosi, priva di logica il cui significato si ripercuoterà per i prossimi mesi sulla chimica di squadra.

Andrà rifatto tutto daccapo, probabilmente salterà anche tutto lo staff tecnico, scelto proprio da Brown con i vari Kuester, Jordan in prima fila per andare in vacanza.

Quel poco di buono che con le unghie avevano costruito è perso, e questo vuol dire allungare i tempi per trovare la giusta coesione, che non vuol dire solo tornare a vincere.

Quella è la punta dell’iceberg, il lato superficiale della facciata.

Sarebbe stata una manna dal cielo per i Lakers vivere mesi tribolati ora, che non conta nulla, per fortificarsi in vista della fase calda di stagione.

Ora invece hanno alibi a sufficienza per pararsi il culo.

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...