Dispersi nel mondo. Parte I°

Non so se è una cosa che accade solo a me, ma ogni tanto mi piace andare a ricercare giocatori di culto che da tempo non sento più e che poi trovo a giro per il mondo, in campionati sconosciuti a sbarcare il lunario con la carriera ormai agli sgoccioli oppure sviluppatasi molto al di sotto delle aspettative.

Gli strumenti per questa ricerca sono:

Sono i network più completi e aggiornati sul panorama cestistico mondiale, e offrono una ricerca sconfinata e meticolosa su quasi ogni campionato.

Al momento escludo campionati mainstream come quelli Europei e tutto il circuito di leghe minori americane, e ci concentro solo sui desaparicidos sparsi nel (terzo) mondo del basket mondiale.

In Argentina si è rifugiato Federico Kammerichs che in Europa ha sempre raccolto poco nonostante fosse proposto come un degli argentini rampanti più prodigiosi al suo tempo. Nel Launs c’è Patricio Prato mentre nel Penarol c’è il giocatore di culto di Ettore Messina alle ultime Olimpiadi e cambio di Prigioni, Facundo Campazzo oltre che all’ex Sixers Derrick Alston che ormai da una vita di è trasferito al Sud. Al Boca Juniors evolve Daniel Santiago (ex Varese) e gli ex nazionali Nicholas Gianella e Ruben Wolkowyski con passati anche di alto livello in europa tra spagna (il primo) e Grecia (il secondo) difendono i colori di Formosa.

Il talento di Lee Nailon

Ma il vero giocatore di culto del campionato è Lee Nailon, ex Milano e NBA, che a casa di Manu Ginobili, Bahia Blanca forma con Marcus Fizer una delle coppie di lunghi più talentuosa e decelebrata che si ricordino fuori dalla NBA.

Cos’hanno in comune Al ThortonShavlik Randolph, Mike Harris, Ike Diogu e Josh Powell? Oltre ad essere giocatori con un passato NBA che per vicissitudini, attitudini o talento non meritano garantiti nella lega pro americana, giocano tutti in Porto Rico, nel campionato più coreografico dell’America Latina, avvicinati dagli autoctoni Larry Ayuso (ex Scafati), Angel Vassallo (ex stella collegiale a Virginia Tech, poi anche in Francia) e PJ Ramos (ex Wizards) di cui non mi stupirei siano anche nel giro della mala locale.

Ve lo ricordate Delonte Holland, ex Teramo e Virtus Bologna, talento incredibile ma quanto difficile da gestire e ultimo giocatore in Italia ad aver realizzato 50 partita in una partita? Era in Venezuela fino a poco tempo prima di fare i bagagli per il Libano.

Così scopro che in Libano sverna gente come ad esempio Rashawn Terry, ex North Carolina e Virtus Bologna, al Champeville insieme all’ex Trevigiano e infausta scelta NBA Nikoloz Tskitishvili e che sempre il Libano dimorino ex journeyman NBA come Loren Woods (Beirut), Andre Emmett , Matt Freije (persino naturalizzato) e il dio crato Dalibor Bagaric – tutti e tre all’Amchit – ed infine Marc Salyers, il marine ex Montecatini Terme tra le altre che è a Tripoli.

Bagaric e il suo sguardo sempre sveglio.
Bagaric e il suo sguardo sempre sveglio.

Senza allontanarsi troppi, in Iran c’è Marko Milic a Mahram, con cui viaggia a 19+10 di media per poi spostarsi decisamente più ad est dove, Felix Noel (si, Felice Natale) ex Ferrara è una stella in Taiwan,  e Courtney Sims (ex Suns tra le altre), talento mai del tutto espresso, difende i colori dell’Egis fanalino di coda del campionato Sud Koreano.

In Giappone infine ci sono diversi giocatori conosciuti ma spersi, come Nick Fazekas, il Dirk Nowitzki dei (molto) poveri, che domina il campionato con 23 punti e 13 rimbalzi nei Toshiba Brave Thunders e condivide con Jameel Watkins (ex Fortitudo Bologna) e Magnum Rolle (ex Hawks e Pacers) il “privilegio” di rappresentare la colonia di USA in terra nipponica.

Fine I° parte

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...