L’infortunio a Rondo cambierà le gerarchie dell’intera lega

E’ brutto che una stagione venga condizionata da un infortunio a uno dei giocatori chiavi di una squadra di vertice.

Quando Doris Burke ha dato l’annuncio, durante la diretta della ABC di ieri tra Boston e Miami, che Rajon Rondo sarebbe stato out per tutta la stagione a causa della rottura del collaterale del ginocchio avvenuta contro Atlanta il giorno prima, per i Celtics è cambiata la stagione. E non solo per loro.

Al di là di quello che dicono le cifre riportate da ESPN – secondo cui Boston ha un record di 20-13 (60%) quando Rondo è stato out negli ultimi 4 anni e non differisce da quando Rondo era regolarmente in campo (sempre 60%) – l’assenza dell’ex Kentucky sui campi da basket fino a un plausibile rientro natalizio della stagione 2013-2014 distrugge la stagione dei Boston Celtics, che hanno l’orgoglio per arrivare a fine stagione combattendo, ma non più ad armi pari ad est.

6969354

Boston al momento è ottava ad est, era in striscia negativa di 6 partite fino alla vittoria contro gli Heat, ma si sa, che i Celtics non andavano mai dati per morti perchè storicamente da febbraio in poi alzavano il loro livello, Pierce e Garnett uscivano dal letargo e poi sarebbero stata la solita gatta da pelare per chiunque.

Invece questo infortunio spiana la strada verso le finali di Conference almeno per i New York Knicks ad esempio, e renderebbe la strada verso per il terzo posto ad est un conto a tre squadre tra Nets, Pacers e i Bulls.

Ma c’è anche la possibilità che Boston tiri i remi in barca, anche a fronte di una campagna acquisti dispendiosa ma mirata a ringiovanire il roster, di fatto riammettendo nella corsa ai Playoff due squadre date fuori almeno fino a ieri sera, ovvero Philadelphia e Detroit.

Dicono inoltre che Danny Ainge potrebbe cogliere la palla al balzo ed in caso di offerte giuste smantellare definitivamente il gruppo dei vecchi e ricostruire, con delle basi solide (Rondo, Terry, Green, Sullinger, Bradley) cedendo Paul Pierce e Kevin Garnett.

Le implicazioni di ciò non si fermerebbero solo alla costa est, ma potrebbero cambiare gli scenari dell’intera NBA perchè secondo gli ultimi rumors a Ainge è stata proposta una trade a tre che spedirebbe Pierce a Memphis, Rudy Gay a Los Angeles e Pau Gasol a Boston.

Dubito che si farà, perchè allo stato attuale Gasol, senza Rondo, è inutile in questi Celtics, ma è chiaro, che nessuno è incedibile per Ainge, anche se questo vorrebbe dire salutare il capitano o l’umo chiave in spogliatoio.

L’anno scorso, per dire, l’infortunio di Derrick Rose non ebbe questo impatto a cascata. Certo, i Celtics ebbero la strada spianata per le finali di conference e fecero trovare agli Heat il celeberrimo sesto senso proprio dei Cavalieri d’Oro nella saga dei cavalieri dello zodiaco, tale da permettergli poi di vincere il titolo contro i Thunder, ma non cambiò le sorti della lega, perchè giunse al primo turno dei playoff, non a stagione in corso e ancora dentro la deadline per gli scambi.

Chicago non potè correre ai ripari, e a beneficiarne furono 2 squadre (Sixers e Celtics) e di riflesso gli Heat.

In questo caso i fattori coinvolti possono essere molteplici e in grado di cambiare la storia di questa stagione in modo più netto.

Ormai credo sia appurata la mia idiosincrasia per Rondo, in quanto membro di una diretta rivale e portatore di un carattere da schiaffi, ma non riesco a essere felice per questo suo infortunio, anzi, mi dispiace molto che le strade sue e degli Heat non si incroceranno più almeno fino all’anno nuovo, ma ancora di più mi dispiace non poterlo vedere in campo e parlarne bene e male a seconda dell’occasione.

Un pensiero su “L’infortunio a Rondo cambierà le gerarchie dell’intera lega

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...