Mock Draft 1.0

Mancano 2 settimane circa al draft NBA, e questo è il mio primo mock, escludendo gli scenari di trade e i rumors che si andranno a intensificare via via nel corso dei giorni.

130212232809-nerlens-noel-420-single-image-cut

  1. Cleveland Cavaliers. Nerlens Noel. Si possono permettere il lusso di aspettarlo, valorizzando Varejao per poi sfogliare la rosa delle pretendenti e cederlo quando arriva il lungo che ricorda LARRY SANDERS! e secondo il suo allenatore potrebbe essere il nuovo Marcus Camby.
  2. Orlando Magic. Hanno tanta carne al fuoco in frontline ma anche posizioni scomode in guardie con Nelson e Afflalo. C’è chi dice Trey Burke a fare il vice Nelson 1 anno prima di diventare il go to guy.
  3. Washington Wizards. Sono una squadra in forte ascesa considerando come hanno chiuso la stagione e i pezzi del puzzle che stanno iniziando a combaciare. Il nucleo è giovane e di alto livello in quasi ogni ruolo tra in ala piccola. Ecco perchè Otto Porter sembra essere la scelta unanime. Le sue caratteristiche collimano con il gioco di Wall e Beal e come collante tra gli esterni e i lunghi fa gola.
  4. Charlotte Bobcats. Hanno sempre la sfortuna di scegliere gli avanzi degli altri o avere a disposizione giocatori in ruoli coperti (McLemore). Ecco perchè potrebbero scegliere Anthony Bennett e farne in tempi brevi il loro 4 titolare. In più potrebbe integrarsi bene con Micheal Kidd-Gilchrist.
  5. Phoenix Suns. Se hanno fortuna gli capita in mano Ben McLemore e possono finalmente dare un senso al proprio roster con un possibile crack nel ruolo in cui hanno bisogno.
  6. New Orleans Pelicans. Gli serviva Burke, potrebbero bypassare Oladipo per andarsi a pescare CJ McCollum, che potrebbe completarsi bene con Vasquez, e giocarci assieme per dare all’attacco Pelicans più imprevedibilità.
  7. Sacramento Kings. Nuova gestione, ci saranno diverse epurazioni al fine di ricreare un nuovo gruppo. Potrebbe tornare utile Cody Zeller da lanciare appena trovano un acquirente per DeMarcus Cousins.
  8. Detroit Pistons. Arrivato a sto punto non penso vadano oltre Victor Oladipo, che è il prototipo di giocatore che a Detroit manca, ovvero un difensore sul perimetro e un giocatore intelligente da ambo i lati del campo.
  9. Minnesota Timberlwolves. Hanno bisogno di un esterno che possa provvedere a fare canestro, sia palla in mano che no. Potrebbero andare a pescare Kentaviuos Caldwell-Pope che canestro lo sa fare.
  10. Portland Trail Blazers. Non si fidano di Meyers e non vogliono sentire parlare di Hickson per un altro anno. Ecco perchè potrebbero volere Alex Len, centro infinito, più tecnico di Mayers ma meno fisico.
  11. Philadelphia Sixers. Non so se tratterrano Bynum, ma nel caso decidessero di non trattenerlo potrebbero prendere Georgui Deng da affiancare a Spencer Hawes per avere una coppia di centri complementare.
  12. Oklahoma City Thunder. Come hanno dimostrato i PO, i Thunder hanno bisogno di un centro che possa permettergli di non far giocare Perkins troppo a lungo. Kelly Olynyk potrebbe avere tanti estimatori.
  13. Dallas Mavericks. Gli manca il play, e tenendo conto che c’è un tedesco in ala grande che lo sponsorizza, Dennis Schroeder dovrebbe essere una scelta automatica, visto che diversamente da Collison e Beabuois sembra un giocatore in grado di sapere giocare sia in velocità che a metà campo.
  14. Utah Jazz. Dicono che ci sia una mezza promessa in atto per Shane Larkin, play da sbarco emerso nella march madness. Potrebbe avere senso, dato che il solo altro play a roster è Mo Williams, peraltro in scadenza.
  15. Milwaukee Bucks. E’ una situazione in continua evoluzione la loro. Jennings non è sicuro rimanga, Ellis è certo che non rimanga, così come Reddick. Hanno da ricostruire il backcourt con un giocatore che possa prendersi carico dell’attacco. Ecco perchè, se libero, dovrebbero prendere Shabazz Muhammad al netto di tutti i punti interrogativi che si porta appresso.
  16. Boston Celtics. Gli serve come il pane un centro in grado di togliere pressione difensiva a KG a rimbalzo e per far giocare meno minuti a Bass. Potrebbero puntare a Lucas Nogueira formando le twin towers brasiliane cone Melo.
  17. Atlanta Hawks. Giannis Adetokunbo potrebbe essere la scelta migliore per avere in case un potenziale crack da sviluppare con calma sotto la supervisione di Budenholzer, scuola Spurs, per un talento da Spurs, in un ruolo, guardia/ala in cui gli Hawks non hanno garanzie.
  18. Atlanta Hawks. Valutando il “need” serve come il pane una guardia tiratrice piedi per terra, che abbia la giusta dose di potenziale e possa servire da subito. Ecco perchè potrebbero scegliere Tim Hardaway Jr.
  19. Cleveland Cavaliers. Un cambio per Irving che possa giocare anche qualche minuto con lui togliendogli compiti di playmaking potrebbe avere senso, quindi Micheal Carter-Williams.
  20. Chicago Bulls. Un cambio per Noah serve eccome, se poi è pure francese con potenziale difensivo (che a Thibodeau non dispiace) anche meglio, quindi Rudy Gobert, se arriva fino a lì potrebbe avere chances di essere chiamato.
  21. Utah Jazz. Posto che sia Jefferson che Milsap sembrano destinati altrove, allungare la rotazione lunghi non dovrebbe essere una cattiva idea. Un centro con forte upside come Steven Adams potrebbe essere l’ideale .
  22. Brooklyn Nets. Serve un tiratore piazzato da far maturare alle spalle di Johnson e possa stare in campo a punire i raddoppi quindi Allen Crabbe dovrebbe essere papabile.
  23. Indiana Pacers. Allungare la rotazione degli esterni con giocatori in grado di metterla da fuori e in grado di non essere debiti difensivi dovrebbe essere la priorità, quindi Tony Snell può essere una possibilità.
  24. New York Knicks. Si ritira Kidd, per cui un facilitatore può fare comodo, e Glen Rice Jr potrebbe esserlo, anche perchè pare buono pure piedi per terra o dovrebbe dare equilibrio anche a Smith.
  25. Los Angeles Clippers. Dietro la coppia di lunghi titolari, peraltro criticata a LA, un lungo che possa dare una mano in difesa e completarsi con entambi come Mason Plumlee può fare comodo.
  26. Minnesota Timberlwolves. In guardia/ala c’è bisogno di stazza fisica e di giocatori ordinati per stare nel sistema Adelman, ma anche in grado di essere precisi sugli scarichi di Rubio. Reggie Bullock potrebbe essere entrambe le cose.
  27. Denver Nuggets. I Nuggets hanno una squadra lunga e un coach ancora da definire, quindi non si sa cosa possa servire. Potrebbero fare una scelta orientata al futuro com Livio Jean-Charles
  28. San Antonio Spurs. Un cambio per Parker, da far maturare, può essere un idea, quindi vado con Mick Kabongo.
  29. Oklahoma City Thunder. Potrebbero mettere carne al fuoco sul perimetro con un prospetto europeo intrigante come Sergei Karasev.
  30. Phoenix Suns. Sotto le plance c’è da mettere dentro un lungo fisico che possa dare 5/10 minuti di mannaiate come Jeff Withey.

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...