Superbasket N° 4 del 25/31 Gennaio 1994

La foto di copertina ritraeva Rafael Addison fresco colpo della Benetton Treviso che lo avevano scelto per rimpiazzare Pace Mannion dopo una complessa trattiva per portarlo in Italia da Levallois in Francia dove si era svincolato per inadempienze.

La cover story del numero era l’impatto dei due scugnizzi casertani Nando Gentil e Enzino Esposito relativamente nella Stefanel Trieste e Filodoro Bologna dopo appena 6 mesi dalla loro ultima partita giocata assieme e Caserta. Tanjevic convinse Bepi Stefanel a sborsare 8 miliardi di vecchie lire per acquistare Nando che cambiò il volto della Stefanel a suon di 17,5 punti con il 46% da tre in 33 minuti di media in quel momento di stagione. Esposito alla Fortitudo invece si attestava sui 28 punti con il 48% dal campo in 35 minuti.

Subito dopo un articolo inchiesta firmato da Claudio Limardi sulle difficoltà economiche della Baker Livorno e Reyer Venezia che costruinsero i veneti a svendere in Spagna il loro straniero Slavko Kotnik. Oltre Livorno e Venezia era venuti al pettine anche i nodi di Pavia, Desio e Napoli.

C’è poi un articolo di Federico Buffa che aveva incontrato Antonio Davis a Indianapolis per intervistare il lungo ex Milano che dopo l’esperienza nel campionato italiano aveva debuttato in NBA nei Pacers divenendo uno degli elementi chiave della franchigia di Reggie Miller.

In campionato, la 17° giornata vide la vittoria della Stefanel sulla Scavolini Pesaro grazie ai 20 punti di Gentile e i 21 si Lemon Lampley contro i 29 pnti di Carlton Myers e i 17 aggiunti da Walter Magnifico, ma il vero MVP su Sandro De Pol con la sua difesa e il suo gioco a tutto tondo.

Verona vinse contro Cantù guidata da Henry Williams e Sly Gray con 27 e 25 punti rispettivamente e una grande prova del giovane Alex Frosini da 19 punti mentre la squadra di Arrigoni (si l’attuale GM della Virtus Bologna) ebbe poco da Geert Hammink e non bastò l’apporto di Bosa e Tonut.

Colpo esterno della Pzifer Reggio Calabria che vinse a domicilio dei campioni in carica della Buckler Bologna privi di Sasha Danilovic ma con un Paolo Moretti da 21 punti e un Gus Binelli da 15+9. Per Reggio Calabria bene Bullara, 25 punti e Ken Barlow, 24 punti con 11 rimbalzi.

Pistoia perse a Milano sotto i colpi di Sale Djordjevic, Antonello Riva e Hugo Sconochini con una prova scialba degli americani Binion e Caldwell.

Treviso fece esordire Addison ma fu Iacopini a rubare la scena con 22 punti per portare i suoi al successo contro Venezia, targata Acqua Lora con Kotnik all’ultima partita in laguna da 10 punti e 16 rimbalzi.

La Baker Livorno di Dado Lombardi con in campo un giovanissimo Pozzecco, Sugar Ray Richardson e Vittorio Gallinari perse contro la Fortitudo priva di Esposito ma guidata dai 23 punti di Corrado Fumagalli.

Nello scontro tra Bialetti Montecatini e Burghy Roma tra i gemelli del canestro divisi Mario Boni e Andrea Niccolai furono i termali ad avere la meglio grazie ai 39 punti del “Mitraglia” contro i 20 di Niccolai aiutato da Premier, Shelton Jones e JJ English ma incapace di portare a casa il successo.

Caserta vinse di 20 punti contro una brutta Reggiana Reggio Emilia che in campo schierava Mike Mitchell, Alessandro Fantozzi e Cavazzon ma l’MVP fu Claudio Bonaccorsi autore di 23 punti con Tufano e Brembilla sugli scudi in attesa di avere a disposizione Charles Shackelford.

In A2 Komazec è devastante per Varese con 33 punti contro l’Elecon Desio mentre la Telemarket Forlì trascinata da Claudio Capone e Darryl Dawkins sbancò Pavia. Trapani di misura vincente contro Rimini grazie ai 29 punti di Ronni Rowan contro i 19 di Larry Middleton ed ancora la Pulitalia Vicenza sconfitta di 1 punto dalla Teamsystem Fabriano nonostante i 29 punti di Stefano Rossi e i 25 punti di Tim Borrough contro i 18 di Stefano Pezzin e i 17 di Luca Guerrini.

La Francorosso Torino cade contro Goccie di Carnia Udine con Picchio Abbio annullato da Francesco Orsini autore di 29 punti in 20 minuti, mentre Sassari da 30 punti a Napoli con un 25+17 di Miroslav Curcic, la Teorema Milano perde contro l’Olitalia Siena di Darren Daye e Anchisi e Ferrara perde in casa contro la Floor Padova di un grande Dexter Cambridge da 33 punti.

Le notizie della settimana portavano voci di un possibile caso a Verona per Henry Williams circa il suo rinnovo contrattuale, Orsini e Massimo Gattoni come possibili uomini mercato in serie A1 della successiva stagione, la speranza di Roma di portare in Italia Mark Acres appena diventato belga (recentemente giocatore di spicco della nazionale over 50 USA sconfitta dai nostri azzurri a Salonicco) e l’annuncio dei Ben Coleman (poi a Montecatini e Roma) in NBA ai Detroit Pistons con un decadale.

Ancora Fabriano incassato il no di Charles “Bo” Outlaw (poi una vita in NBA…) virò su John Turner, prime voci NBA per Danilovic ai Mavericks e il resoconto della gara Italia vs Bosnia con Myers, Fucka, Niccolai protagonisti contro Gordan Firic e Haris Mujezinovic.

In NBA intanto notizie da Micheal Jordan invitato al camp primaveriale degli White Sox dopo aver appeso le scarpe da basket al chiodo per la prima volta, il record di Robert Parish che passò i 22.000 punti in carriera, un trafiletto sul buon momento di Matt Geiger ai Miami Heat, Orlando che punta su Anthony Avent, la notte speciale di Harold Ellis da 29 punti dopo anni di girovagare in CBA e uno speciale sulla partite dei rookie all’All Star Game di Minneapolis che vedeva all’opera Chris Webber, Penny Hardaway, JR Rider, Sam Cassell, Nick Van Exel, Toni Kukoc e Dino Radja tra gli altri. Poi immancabili i tabellini delle partite disputate in settimana.

Quindi spazio alla B1 con le prove monstre di Alessandro Zorzolo della Fanti Imola contro Pesaro che aveva appena cacciato Hackett (si proprio il padre di Daniel) dalla panchina, Aniello Laezza, Cristiano Carlesi e Cempini.

In Coppa dei Campioni vittorie di Buckler a Badalona, di Cantù a Pau e sconfitta della Benetton a Barcellona contro San Epifanio e Tony Massemburg. Da segnalare la vittoria della Piero di Paspalj e Roy Tarpley, del Real di Sabonis e Arlauckaus e l’impresa del Cibona sul campo del Panathinaikos su Volkov, Galis e Vrankovic.

Le notize dall’Europa recitavano il record di Nikos Galis autore di un 13/13 dal campo del Panathinaikos contro l’AEK Atene, guai fisici per James Donaldson (poi visto a Montecatini ma ex NBA ai Clippers, Jazz e Mavs) dell’Iraklis e buone prestazioni in Patria per il promettente play dello Cholet Antoine Rigadeau e di Bane Prelevic (Paok) e Yann Bonato (Parigi).

4 pensieri su “Superbasket N° 4 del 25/31 Gennaio 1994

  1. Spazio alla B1 con la prova di Zorzolo…riesci a pubblicare la fotografia della pagina insieme alle altre che hai già messo? Ho un ricordo vago di quella partita, e pure dell’articolo di SB! In ogni caso gran bel sito (anche se non riesci)😉

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...