Superbasket N° 19 del 7/13 Maggio ’96

In copertina c’è una foto di Charles Barkley in maglia Suns con il titolo “I Sogni di Milano. Clamoroso: La Stefanel espugna Bologna e opziona il grande Barkley”.

IMG_8287

L’editoriale del direttore Enrico Campana parla del rapporto divenuto teso tra Walter Bianchini e Valter Scavolini alla vigilia di gara 2 di Playoff contro la Fortitudo Bologna e il futuro incerto del coach a Pesaro. A Bianchini viene imputato di essersi innamorato troppo di Llyod Daniels, che nella sua esperienza pesarese è stato incostante.

Sempre Campana, con Claudio Limardi firmano la cover story del numero. Charles Barkley è stufo di stare ai Suns che non sanno a chi mollarlo, per cui Milano, volenterosa di rilancio e prestigio, assieme al Panathinaikos si sono fatti avanti per acquistare i servigi di Sir Charles. Raccontano anche un aneddoto: già nel 1991, scontento dei Sixers, Barkley disse ai suoi procuratori di cercargli una squadra in Europa. Nell’articolo si parla di un Barkley schiavo del suo contratto ancora in essere per 2 stagioni a 5.000.000 l’anno (cifra di una MLE al giorno d’oggi…) e di una trattativa mai decollata con i Rockets che non vogliono cedere Horry nel pacchetto (poi sappiamo come è andata a finire…). Tanti indizi hanno messo Milano tra le favorite per accaparrarsi Barkley, tra tutte l’amicizia di Colangelo senior con Giorgio Rubini, al tempo VP milanese. I due giornalisti oltre a riportare la cronaca, fanno un breve giro di pareri in società e tutti sonoentusiasti all’idea di ingaggiare un futuro Hall of Famers di quel calibro.

L’articolo che riguarda il basket mercato, che di lì a poco sarebbe impazzato, a cura di Marco Valenza, propone la coppia Sconochini/Ancilotto come re di Roma. Di lì a poco però Sconochini venne prelevato dal Panathinaikos, che fece un offerta al giocatore spropositata che mandò su tutte le furie Corbelli, allora patron romano con il suo impero Telemarket. Pesaro nel frattempo sta corteggiando Enzino Esposito di ritorno dalla NBA, che pareva accasarsi a Verona da Marcelletti. Esposito dopo l’esordio in NBA con i Raptors stava cercando di forzare uno scambio che lo avrebbe portata a Philadelphia o Cleveland in cerca di spazio e che, tramite le parole del suo agente (Sbezzi) avrebbe preferito trovare una sistemazione in un team di alto profilo europeo. Tornando a Pesaro, si fanno i nomi di Mikka Larssen e Giorgio Tonzig per rinforzare il team, in attesa di rinnovare Federico Pieri, il play titolare, sul quale campeggiano dei dubbi. Pistoia, perso Ancilotto deve rifare da capo la squadra attorno a Claudio Crippa e spuntano i nomi di Teo Soragna e Rodolfo Rombaldoni, poi effettivamente arrivati, Marcelo Damiao e Andrea Cessel. Notizia buona per l’anno successivo: Bane “Oronzo” Prelevic (poi passato alla Virtus in estate) rompe con il Paok, chiedendo un ingaggio da 6.4 milardi di vecchie lire in 3 anni.

IMG_8288

Sefiminali di Playoff. La Stefanel Milano, poi vincitrice dello scudetto, sbanca il campo della Buckler Bologna, che perde a domicilio nei PO per la prima volta dal 1988. Decisiva la prestazione di Dejan Bodiroga da 26 punti, 15 rimbalzi e 3 assist. Una partita dominata dal serbo che ha giocato molto da 4 tattico per indurre Messina a mettere sulle sue tracce il compianto Orlando Wooldridge e provocare un succoso mismatch per Tanjevic. Messina in conferenza stampa tuona contro i suoi che nonostante i 30 punti di Arjan Komazec non sono stati all’altezza dei milanesi. La Teamsystem Bologna di Sale Djordjevic batte la Benetton Treviso di Bonora, Williams, Pittis e Rebraca grazie a 31 punti e 6 assist dell’asso serbo. Strumentali per la vittoria anche Carlton Myers (molto teso e nervoso in avvia, con i compagni e coach Scariolo) e Ale Frosini. Male Stefano Rusconi, solo tre minuti in campo prima di farsi espellere scioccamente. Mike D’Antoni deve ricorrere troppo spesso a Pittis da 4 tattico per ovviare alla sua assenza.

IMG_8289

Semifinali A2. Eros Buratti spiana la strada a Cantù contro Gorizia in gara-2. Ci pensò poi Thurl Bailey a chiudere gara-1 grazie a 29 punti, 9 rimbalzi e 5 stoppate. I goriziani sono retti da Corrado Fumagalli e Mike Davis, ma incapaci di trovare altri protagonisti in due gare. Nella sfida tra Venezia e la Panapesca Montecatini il duello Mastroianni vs Bonaccorsi è decisivo nell’1-1 più di quello tanto atteso tra i bomber Steve Burtt e Mario Boni. Nane Grattoni e Aaron Swinson uomini in più per Montecatini in gara-2 dopo che Venezia, trascinata da Pippo Cattabini, aveva dato un ventello ai termali in gara-1. 2-0 la serie tra Reggio Emilia e Jcoplastic Battipaglia. In campo Mike Mitchell (gara-1 da 37 punti, 13 rimbalzi e 5 recuperi), un giovanissimo Gianluca Basile da una parte, Pino Corvo e Chris Jent (31 in gara-1 con 8 rimbalzi, 7 assist e 6/8 da tre, ma 14, con 1/10 da due in gara-2) dall’altra. Gara-2 sostanzialmente decisa da 29 punti con 12/17 dal campo di Max Aldi. Caserta risorge dal -25 di gara-1 tra le mura amiche e sbanca Rimini portando la serie sull-1-1. Rimini paga l’inesperienza di German Scarone e Alex Righetti, lasciando in braghe di tela Casoli e Alex Angeli. La Caserta di Pace Mannion, Cristiano Fazzi, Giacomantonio Tufano e un Brembilla da 22 punti, 9 rimbalzi e 4 recuperi compie il blitz che li rilancia nella serie.

IMG_8290

B1, seconda fase. Nella poule promozione successo di Ragusa a Treviglio grazie ai 22 punti di Giuseppe Cassì, La Pozzuoli di Leonardo Busca, Dalla Libera e Farinon batte Viterbo, Livorno perde a Rieti ma già si intravede il potenziale dei fratelli Gigena e Daniele Parente. Nella poule retrocessione importanti vittorie di Avellino (Maran 30) su Cento e Lucca su Benevento (Colò 28, Valerio 19 per i lucchesi), Cremona (Ragionieri 25) su Torino (Muyango 16) e Brindisi su Faenza (Gabriele Niccolai 11). Retrocessa matematicamente Udine, perdente a Parma.

B2. Manuel Vanuzzo permette a Padova di sbancare la Biella di Minessi e Savio, Jesi vince contro Sant’Antimo e a Castel San Pietro, Palazzi realizza 41 punti condannando Novellare alla retrocessione in C1.

Femminile. Viviana Ballabio trascina la Pool Comense all’ennesimo scudetto. L’MVP stagionale è Cynthia Cooper che domina il campionato segnando 35.5 punti di media con il 60% al tiro ad Alcamo. Coach dell’anno è Marco Rota di Ferrara. Parma e Priolo le due squadre più deludenti della stagione. Per il futuro a Schio si fa il nome di Zimerle per affiancare Nicoletta Casalin in regia in vista dell’Eurolega.

Intervista a Rovati. Superbasket intervista il fresco presidente di Legabasket Angelo Rovati, patron di Forlì ed ex giocatore di serie A, prima volta che un presidente di Lega venne nominato tra ex giocatori. Rovati ha in mente una sorta di rivoluzione dei campionati con una serie A da 18 squadre nel giro di 4 stagioni e una serie A2 con almeno 4 under 23 sotto contratto per squadra. La sua idea è quella di riformare la lega nel giro di 100 giorni dopo l’immobilismo di anni e anni, per darsi una strutturazione più snella e attirare più sponsor e soldi per il movimento.

News. La fondazione Drazen Petrovic annuncia per il 7 giugno, 3° anniversario della morte di Petrovic il documentario alla sua vita. Pippo Faina vicino all’esonero a Padova. Telemontecarlo rinnova per 2 anni per trasmettere le partite della NBA. Luca Banchi trascina la formazione juniores di Livorno alle finali scudetto di categoria con una squadra formata da Mario Gigena, Walter Santarossa e Samuele Podestà. Mark Davis, 33 punti di media a Gorizia in A2, corteggiato dai turchi dell’Efes Pilsen. Andrew Gaze segna 45 punti in Australia nella gara tra Melbourne e Illawarra. Shelton Jones, ex Roma, nominato MVP della CBA. La Dinamo Sassari, salvatasi in A2, conferma coach Stefano Michelini in panchina e riparte dal giovane Emanuele Rotondo e i più esperti Ziranu e Degli Agosti. Dario Santrolli, in vista dell’apertura delle frontiere per la legge Bosman mette sotto procura Joachin Jerichow, Mark Suhr e altri giocatori del nord Europa. Dexter Cambridge, centro di Padova in A2, sogna la NBA.

NBA. Bulls e Knicks si scontrano per la 6° volta in 8 anni ai playoff NBA. Claudio Limardi ripercorre la storia di una delle rivalità più cruente della storia della NBA. Record di pubblico nelle Arene e di share televisivo. Il ritorno a pieno regime di Michael Jordan, tornato a indossare da inizio della stagione la maglia numero dei Bulls ha inciso abbastanza. Marcus Camby, Allen Iverson e Kobe Bryant si rendono eleggibili per il draft NBA. Federico Buffa scrive il suo classico appuntamento Usa e Getta in cui va a ruota libera di Dennis Rodman, Tim Hardaway, svela un paio di retroscena su Rick Pitino e la corte che gli stavano facendo i Celtics, e su Pat Croce, nuovo proprietario dei Sixers.

IMG_8291

News dal mondo. Tom Chambers resta la Maccabi Tel Aviv per un altro anno, nonostante un inizio difficile, a 400.000 dollari di ingaggio. Warren Kidd, allora a Siviglia esplode con una gara da 23 punti e 21 rimbalzi. Craig Robinson, passato anche per Montecatini e oggi stimato coach di college Basket, ha ottenuto il passaporto belga, che gli permetterà di giocare in nazionale e strappare un contratto migliore in Francia. Rafa Jofresa via da Badalona. Il Real Madrid punta tutti i suoi interessi nella direzione di Dejan Bodiroga.

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...