Breakdown: Lo schema preferito dei Los Angeles Clippers

Guardando Clippers vs Jazz di stanotte mi è saltato all’occhio un particolare set offensivo che i Clippers usano quasi per default in situazioni di transizione e talvolta a difesa schierata. E’ un gioco molto semplice, ma universale, nel senso che può essere giocato con ogni tipo di quintetto e con ogni combinazioni di lunghi possibili, perchè basato sulle letture dei vari giocatori coinvolti. Per dire, contro i Jazz è stato utilizzato una dozzina di volte ed ha prodotto tiri per ogni giocatore in campo.

L’unico requisito è quello di avere in campo contemporaneamente 2 ball-handler, pertanto Rivers utilizza di rado questo questo quando c’è in campo Reddick, a meno che non venga schierato da finta ala piccola. Ho notato che tutte le volte che è stato utilizzato nelle due posizione di guardia c’era la combo Paul/Crawford/Farmar.

Opzione 1

Il portatore di palla, in questo caso Crawford, serve il lungo che dal post basso sale in lunetta, poi va a piazzare il blocco alla guardia (Paul) sul lato forte, mentre il 4 e il 3 si piazzano con i piedi fuori dal perimetro sul lato debole, rispettivamente in mezz’ala e in angolo.

1

Jordan rischia di perdere il pallone, poi ritrova la maniglia, e lo restituisce a Crawford che esegue un consegnato con blocco a Paul, che sfrutta prima il velo del compagno e successivamente gioca un pick & roll con Jordan.

2

Paul legge il gioco: vede che Jordan dopo il pick acquista velocità, vede la posizione titubante di Gobert in mezzo all’area e alza l’alley hoop per il suo centro. Gobert, che è alto 216 ed ha braccia infinite ed è rapido di piedi riesce comunque a recuperare per dare fastidio a Jordan, che però lanciato a mille all’ora e senza ostacoli sul suo cammino (Burks posizionato male) quando si alza in volo è inarrestabile.

3

Opzione 2

Qui è Paul a portare palla, Griffin a fare il centro con Hawes a fare il 4 appostato sul perimetro. Paul passa a Griffin e va a bloccare a Crawford che sale e gioca pick & roll con Griffin.

4

Crawford è un razzo e potrebbe già avere uno spiraglio per provare il tiro ma decide di leggere il gioco. Kanter ha una posizione difensiva corretta, così come Burke che scongiura il passaggio dentro. Crawford potrebbe passare palla a Hawes, visto che Booker in aiuto lo lascia libero ma vede anche che Paul è libero in angolo, così scegli quest’ultima opzione.

5

Burke recupera velocemente la posizione, ma per Paul si apre l’angolo di passaggio per Griffin in post basso. Dopo il passaggio Paul libera il quarto di campo a Griffin che gioca il suo 1 vs 1 e segna in semigancio in faccia a Kanter.

6

Opzione 3

In questo caso c’è in campo Jordan, che funge da 4, con il triangolo Paul/Crawford/Griffin come fulcro del gioco. Griffin riceve molto alto da Paul e questo è importante perchè alza la seconda linea difensiva dei Jazz. Una volta ricevuto Griffin fronteggia il canestro e aspetta di dare la palla a Crawford per giocare il pick & roll.

7

Hayward è scaltro e non perde Crawford passando sotto al bocco di Paul e Griffin, fronteggiando il numero 11 in maglia Clippers. Ecco però che arriva la lettura immediata dei giocatori dei Clippers.

8

Jordan durante il pick & roll sul lato debole testa la posizione difensiva si Kanter e Ingles che guardano il pallone ma non il movimento in avvicinamento del lungo dei Clippers. Crawford quando mette palla a terra e punta Hayward legge la situazione e serve Jordan per l’ennesima schiacciata della sua partita.

9

Opzione 4

Questa è una variante dello schema base, giocata a difesa schierata. La partenza è tipica della situazione detta “Horns” che prevede due post alti. I Clippers in questo caso si sono ritrovati a giocare lo schema con appena 10 secondi sul cronometro dei 24. Hawes riceve da Farmar che va a bloccare Crawford. Jordan anzichè aprirsi sul perimetro si schiaccia verso l’area dei tre secondi portandosi dietro Gobert che non andrà a aiutare a centro area.

10

Crawford dopo il pick & roll con Hawes legge la difesa di Hood, che passa dietro sul blocco e punta il canestro generando l’aiuto di Booker e quello, inopinato nonchè inutile, di Burks.

11

Potrebbe servire Hawes che dopo il Pick si è aperto per il Pop, ma il movimento azzardato di Burks è un’ottima occasione per servire Bullock dall’angolo che prende la tripla mandandola a bersaglio.

12

Cosa ne pensate?

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...