Superbasket N°5 Anno XXXIII 2/8 febbraio 2010

La cover della rivista è per Andrea Bargnani e lo strillo recita “E’ ARRIVATO IL MAGO. Arrivato alla quarta stagione NBA, Andrea Bargnani vale 17 punti di media.”

IMG_4446

L’editoriale del direttore Claudio Limardi parla delle guerre politiche in seno alla FIP che hanno portato al golpe in federazione scatenato dal mancato rinnovo contrattuale di Recalcati a CT della Nazionale passata in mano a Simone Pianigiani che è diventato il centro del motore del rilancio azzurro. Da lì la nomina a Dalmonte e Capobianco come vice, Sacripanti alla guida della Nazionale Under 20, Caja allenatore della nazionale Under 18 e consigliere personale di Pianigiani, Cuzzolin preparatore atletico. Nella seconda parte dell’articolo le difficoltà di dialogo con Jerry Colangelo per avere i due “NBAers”, Bargnani e Belinelli in forza ai Raptors, alle qualificazioni europee e la decisione della lega di affidare l’organizzazione delle Final Eight di Coppa Italia a Avellino con la collaborazione di Claudio Sabatini nell’ultimo anno in cui sarebbe stata affidata a un club.

CAMPIONATO

IMG_4448

Milano vince il derby con Varese grazie alla coppia Becirovic/Mordente con l’aiuto di Acker e Petravicius. Per Milano solo due giocatori in doppia cifra e un attacco bilanciato, per Varese 21 di Morandais e 15 di Tusek. Werther Pedrazzi nel suo angolo ricorda la rivalità tra le due squadre fin dalla preistoria del nostro basket, parlando della Simmental di Masini e della Varese di Morse. Roma vince a Cremona salvata da Luca Vitali (oggi giocatore di punta della Vanoli), autore del canestro decisivo. Per Cremona 25 di Rowland, per Roma 17 a testa per Winston e Jaaber.Davor Kus segna 34 punti con 47 di valutazione permettendo alla Benetton Treviso di Repesa di vincere contro la NGC Cantù di Jerry Green e Markoishvili, mentre Robert Hite, appena tagliato da Montegranaro, segna 15 punti pesantissimi che portano Caserta al successo contro Biella. Una schiacciata di Bobby Jones fa vincere Teramo (Amoroso 20 punti) contro Ferrara (Grundy 32 punti, Ford 14), le bombe di Flamini fanno volare Pesaro (Hicks 23) sopra Avellino (Akyol 15), Brunner e Maestranzi regalano la vittoria a Montegranaro contro la Canadian Solar Bologna di Maggioli e Vuckevic e Siena vince per 143 a 49 contro la squadra Under 19 di Napoli, mandando in campo 7 under con un D’Ercole da 18 punti in 22 minuti.

Claudio Limardi firma il ranking di metà stagione facendo il punto, squadra per squadra, sul campionato giunto al giro di boa.

Stefano Valenti è invece la penna che tratta il tema caldo della settimana, il dossier sul mercato: la crisi economica sta dando del filo da torcere alle nostre squadre che anzichè spendere e spandere sul mercato per cambiare giocatori, cercano di fare di necessità virtù. Il problema è che gli sponsor pagano in ritardo e gli stipendi dei giocatori slittano di 1-2 mesi. Fisiologico e attuale anche oggi. E’ il periodo dell’anno in cui storicamente si iniziava a fare il mercato per la stagione successivo, un lusso che al momento solo Siena può permettersi.

A margine le ultime manovre: Robert Hite da Montegranaro a Caserta, Guillermo Diaz da Caserta a Biella, Tadja Dragicevic a Roma, Alvin Young e Tyrone Grant a Venezia, DelaFuente e Minard vicini alla rescissione con Roma per accasarsi a Cremona, a cui avevano offerto anche Matt Walsh e Von Wafer, Damon Jones (appena liberato da Napoli in fallimento) e Rashad McCants.

Ancora Valenti sulla sua rubrica “Mytube” in cui parla di dati auditel e illustra il programma del basket in TV, e parla dell’autogol della Lega per la gestione delle FInal Eight di Coppa Italia date in concessione a Avellino ad un mese dall’evento. I sorteggi renderanno l’impianto stracolmo il giovedi (derby campano Avellino-Caserta) e deserto il venerdì ad esempio. E propone una riflessione/provocazione “cosa che il basket per la TV, invece di parlare di cosa fa la TV per il basket?”

Uno dei profili della della settimana ritrae Jeff Viggiano, ala di Milano e viene raccontato il suo passato a UMass in NCAA, passando per la sua esperienza in Svezia e Ungheria prima di approdare in Italia e prendere il nostro passaporto. L’altra story è sul ferrarese Sherrod Ford alla sua terza esperienza italiana dopo la brutta parentesi a San Pietroburgo.

Pietro Guerrini parla di come Torino sta gettando le basi per la rinascita che di lì qualche anno, dalla Serie B1 l’avrebbe portata in Lega Gold e infine a ottenere per la promozione in Serie A lo scorso mercoledì, fondendosi con la Pallacanestro Moncalieri San Mauro.

Lo Speciale di Super Basket è dedicato ai Forever Boys, i tifosi della Virtus Bologna che compiono 30 anni, ricordando i successi, i luoghi e le trasferte impossibili che hanno compiuto per vedere giocare la squadra.

NBA

IMG_4450

Lunga intervista a Bargnani da parte di Stefano Benzoni: il Mago confessa di non sentirsi l’uomo franchigia ai Raptors (che è Bosh) ma vuole l’All Star Game e spera di finire la sua carriera da giocatore a Roma. Sta disputando la sua miglior stagione in carriera, ha appena firmato un contratto da 50 milioni in 5 anni e dopo 3 anni nella lega non si sente più il “tifoso” che andava chiedere l’autografo a Vince Carter, ma un giocatore NBA rispettato.

Nello spazio dedicato alla news dalla NBA: Arenas e Crittenton squalificati fino al termine della stagione per il diverbio avuto in aereo sfoderando le pistole, Il Gallo all’All Star Game dei Rookie di Dallas e nominato tra i 12 scapoli d’oro della Grande Mela dal New York Post, Steve Nash sfonda il muro degli 8.000 assist in carriera e Tim Duncan quello dei 20.000 punti. All’All Star Game di Dallas ben 6 debuttanti: Rondo, Rose, Gerald Wallace, Horford, Durant e Randolph.

Quindi trafiletto dedicato a Kobe Bryant che sta giocando con l’indice della mano con cui tira fratturato in due punti ma non ne vuole sapere di saltare nessuna partita. Andrea Beltrama, nel suo spazio dedicato al college basket, parla della favola di South Carolina trascinata da Devan Downey che sculaccia la Kentucky di John Wall, del buon momento di forma di Michigan State e di una prestazione da 46 punti di Dominic Jones.

EUROLEGA

IMG_4451

Per la prima volta nella propria storia Siena riesce a sconfiggere il Maccabi Tel Aviv nella prima giornata di Top 16, chiudendo una striscia nera di 9 sconfitte con una grande prestazione di Domencart e Hawkins che a fine partite è completamente cotto. Il Barca con 17 di Navarro passeggia sul Maroussi, il Partizan di Vujosevic sbanca Atene sponda Pana con Vesely e McCalebb sugli scudi, il Prokom distrugge lo Zalgiris con 20 punti di Logan e i 23 punti di Siskaukas permettono al CSKA di tenere a bada Malaga. Nel girone di Siena il Real di Messina vince contro l’Efes di Ataman con 5 uomini in doppia cifra. Khimki e Olympiakos vincono rispettivamente contro il Cibona ed a Vitoria. Per il Khimki ci sono 4 punti in 12 minuti per Mozgov, per il Cibona 12 in 30 minuti di Bogdanovic mentre i 23 di Huertas non bastano al Caja Laboral contro i 18 di Kleiza e Boroussis.

ALTRE COPPE EUROPEE

In Eurocup Treviso perde a Bilbao sotto i colpi di Janis Blum, ed a nulla bastano i 18 di Neal e i 17 di Motejunas per la squadra di Repesa che nel turno successivo giocherà una partita delicata a Bamberg.

Pesaro è l’unica italiana rimasta in gioco in Eurochallange e a Nicosia porta a casa una vittoria fondamentale grazie alla solidità difensiva e un attacco equilibrato che manda 5 uomini in doppia cifra un Marques Green da 11 punti, 7 assist e 5 recuperi. Negli altri gironi corsare Anversa e Zagabria, trascinata dai 27 punti di Mulaomerovic. Importante vittoria anche dell’AEL Limassol che aveva appena ingaggiato Vasco Evtimov e l’ex Treviso Brad Traina.

NEWS DAL MONDO

Stephon Marbury è pronto al suo esordio in Cina, Curtis Borchardt saluta il Limoges a causa di un infortunio, Ansu Sesay trova un contratto in Francia al LeHavre, Taquan Dean passa da Malaga a Vitoria, Marcus Goree accetta la proposta del Braunschweig e Pepe Sanchez, appena silurato dal Real, torna in patria, in Argentina, per prendere il posto di Labaque, ex Rieti. Box dedicato a Christian Drejer, la talentuosa ala danese ex Virtus Bologna e Roma che dopo aver annunciato il ritiro a 27 anni per problemi fisici, dopo 6 operazioni alla caviglia e 18 mesi di inattività torna in campo con Copenhagen, la squadra con cui aveva esordito da professionista a suon di 30elli appena 20enne prima di passare ai Florida Gators (compagno di squadra di David Lee, Matt Bonner e Matt Walsh) e poi al Barca.

LEGADUE

IMG_4452

Jesi stoppa Sassari con 33 punti di Thomas Adams che vince il duello diretto con Marcelus Kemp, fermato a 31 punti. Casalpusterlengo sbanca Brindisi con 26 punti di Troy Ostler e 17 di Marcus Hatten contro i 22 di Omar Thomas. Reggio Emilia di un giovane Melli, vince a Latina trascinata dai 18 di Fultz, Pavia strapazza Casale Monferrato a cui i 13 di Jarrius Jackson non bastano e Vigevano vince contro la Veroli di Trinchieri che non riesce a sfruttare i 22 con 14 rimbalzi di Kyle Hines. Imola con 27 di Whiting e 12 di Ezugwu vince contro Pistoia, Scafati distrugge la Rimini di Carlton Myers e Udine vince contro Venezia grazie ai 17 punti di David Brkic. Per i friulani anche un minuto in campo di un giovanissimo Dada Pascolo.

Focus su Jermaine Boyette, il fromboliere di Indianapolis che fa sognare Vigevano e su Marcelus Kemp, l’esterno più forte del campionato che a colpi di canestri sta facendo grande Sassari.

SERIE B

Nel girone A la Tezenis Verona vince contro la Centrale del Latte Brescia di Bernardo Musso, Castelletto Ticino stravince contro Osimo in cui gioca 10 minuti con 2 punti Ricky Fois, oggi assistente allenatore a Gonzaga, l’Ozzano di Alex Ranuzzi strapazza Omegna, Trento (in cui giocano Nicola Natali e un giovanissimo Stefano Gentile) vince contro Jesolo San Donà, Trieste piega la Montecatini di Davide Parente, Manuel Carrizo e Nicola Mei, la Fortitudo Bologna di Gigena, Cittadini, Lamma e Malaventura sbanca Fidenza, Forlì con 25 di Poletti fa il blizt esterno a Treviglio. Nel girone B la Ferentino di Circosta stravince contro la Moncada Agrigento, Ruvo di Puglia abbatte la Virtus Siena di Cuccarolo e Portannese, Trapani vince contro Perugia, Mike Gizzi trascina Sant’Antimo contro la Ostuni di Mimmo Morena, San Severo passa a Molfetta, la Matera di Davide Bonora e Cecco Longobardi vince contro Palestrina e Barcellona Pozzo di Gotto fa polpette della Potenza di Nando Labella.

FEMMINILE

Laura Harper di Venezia è l’MVP di giornata con il campionato che si ferma per la Coppa Italia con Venezia favorita che sul mercato sta cercando un playmaker di spessore per dare assalto all’Eurolega, mentre Zimerle si libera da Taranto per entrare nel mercato delle Free Agent.

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...